Andrea Manzo, Ricerche archeologiche tra Sudan ed Eritrea. Risultati recenti e prospettive. · ISMEO
18907
single,single-post,postid-18907,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Andrea Manzo, Ricerche archeologiche tra Sudan ed Eritrea. Risultati recenti e prospettive.

Giovedì 13 febbraio, ore 16.30, Sala Spinelli, Palazzo Baleani, Corso Vittorio Emanuele II 244, Roma

Andrea Manzo, Ricerche archeologiche tra Sudan ed Eritrea. Risultati recenti e prospettive.

Manzo 13 febbraio 2020Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2020

Andrea Manzo, Ricerche archeologiche tra Sudan ed Eritrea. Risultati recenti e prospettive.

Giovedì 13 febbraio, ore 16.30, Sala Spinelli, Palazzo Baleani, Corso Vittorio Emanuele II 244, Roma

• • •

La Missione Archeologica Italiana nel Sudan Orientale ed Eritrea dell’Università “L’Orientale” e dell’ISMEO ha effettuato negli ultimi anni ricerche, scavi e ricognizioni, in stretta collaborazione scientifica con la National Corporation for Antiquities and Museums del Sudan, in diverse aree geografiche dei bassopiani di confine eritreo-sudanesi. Tali ricerche gettano nuova luce sulla storia di questa regione, da sempre area di contatto tra la Valle del Nilo e l’altopiano etiopico-eritreo. Nel momento in cui la Missione si appresta a estendere verso Est e quindi proprio verso le propaggini dell’altopiano la sua area di indagine, verranno presentati i principali risultati delle ricerche finora condotte, con particolare riferimento proprio allo studio dei rapporti tra altopiano e bassopiani, e i temi di ricerca che si intendono sviluppare nei prossimi anni.

Print Friendly