Conferenze · ISMEO
16515
paged,page,page-id-16515,page-template,page-template-blog-small-image,page-template-blog-small-image-php,paged-4,page-paged-4,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

___ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019  Carlo G. Cereti, Luca Colliva e Gianfilippo Terribili, Il monumento di Paikuli (Iraq): epigrafia, archeologia, antropologia Giovedì 31 gennaio, ore 16.00, Palazzo Baleani, Sala Spinelli La Missione Archeologica Italiana nel Kurdistan iracheno (MAIKI) è uno dei Grandi Scavi d’Ateneo del Dipartimento di Scienze dell’Antichità della Sapienza - Università di Roma, condotto in collaborazione con l’ISMEO e co-finanziato dal MAECI.  Nasce  nel 2011 per affiancare attività più propriamente di studio ai progetti di cooperazione portati avanti dall' IsIAO - Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente) e dalla Sapienza a partire dal 2006. MAIKI opera in stretta collaborazione con le istituzioni locali responsabili per la conservazione, la gestione e la valorizzazione dei Beni Culturali, come l'Alto commissariato per la rivitalizzazione della cittadella di Erbil, la Direzione generale...

___ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019   Danilo Rosati e Ilaria E. Scerrato, Borj-e Kabotar: le torri dei colombi di Isfahan. Giovedì 17 gennaio, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli La conferenza presenta le linee guida di un recente progetto di ricerca ISMEO sulle torri colombarie della provincia di Isfahan. Sono queste un’evidenza dell’architettura vernacolare di epoca safavide di cui si analizzeranno gli aspetti storici, antropologici e architettonici dando spazio anche a suggestioni fotografiche che scaturiscono dal nostro sguardo verso l’altro....

___ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019  Joshua Emmitt, The Desert Fayum today - Reconsidering the Neolithic of Egypt. Scoperta dalla famosa archeologa G. Caton Thompson nella prima metà del '900, la Depressione del Fayum in Egitto è stata indicata come il più antico esempio di cultura agricola in tutto il Nord Africa. A distanza di oltre 50 anni  nuove ricerche hanno parzialmente corretto quelle prime interpretazioni. Joshua Emmitt, University of Auckland, membro delle Missione Internazionale nel Fayum, ci presenterà un quadro dei nuovi risultati....