DAGLI ZAGROS ALL’INDO: archeologie e scritture nell’Asia media dal 4000 al 700 a.C · ISMEO
18435
single,single-post,postid-18435,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

DAGLI ZAGROS ALL’INDO: archeologie e scritture nell’Asia media dal 4000 al 700 a.C

febbraio-marzo-aprile-maggio 2019 – ore 14.30 – 17.30 Accademia delle Antiche Civiltà via Gherardini, 5 – 20145 Milano c/o Fondazione Terra Santa

DAGLI ZAGROS ALL’INDO: archeologie e scritture nell’Asia media dal 4000 al 700 a.C

Corso ADAC locandina____

DAGLI ZAGROS ALL’INDO: archeologie e scritture nell’Asia media dal 4000 al 700 a.C.

DOCENTI: Basello Gian Pietro (ISMEO/Università “L’Orientale” di Napoli), Dan Roberto (ISMEO/Università della Tuscia), Frenez Dennys (ISMEO/Università di Bologna), Vidale Massimo (ISMEO/Università di Padova), Kenoyer Jonathan Mark (University of Wisconsin-Madison)

febbraio-marzo-aprile-maggio 2019 – ore 14.30 – 17.30

Accademia delle Antiche Civiltà via Gherardini, 5 – 20145 Milano
c/o Fondazione Terra Santa

• • •

Con la collaborazione e il patrocinio dell’ISMEO, Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente, l’AdAC, Accademia delle Antiche Civiltà, sta organizzando un corso di archeologia che vuole dare una visione panoramica dei progressi effettuati nella scoperta e nello studio di civiltà urbane fino ad oggi poco conosciute che nell’arco di migliaia di anni, a partire dal 4000 a.C., si sono sviluppate in territori che, come dice il titolo del corso, sono compresi in un’area geografica che va dalla catena dei monti Zagros alla valle dell’Indo. Queste realtà sociali che vengono lentamente portate alla luce hanno avuto, come stanno dimostrando i reperti archeologici, intensi rapporti commerciali, e non solo, con civiltà che erano già sviluppate e consolidate: a ovest con le civiltà mesopotamiche e ad est con le civiltà dell’Indo. Il corso sarà articolato in dieci lezioni ed inizierà con il mese di febbraio 2019. Ringraziamo con riconoscenza il prof. Adriano ROSSI, Presidente dell’ISMEO, che ha reso possibile la realizzazione di questo straordinario, importante e innovativo evento per gli studi archeologici e filologici di questa vasta area dell’Asia media.

SCARICA IL PDF

Print Friendly