Motoaki Ishii, La prima mostra d'Arte Italiana Moderna in Giappone nel 1928: il contributo di Ettore Viola · ISMEO
18526
single,single-post,postid-18526,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Motoaki Ishii, La prima mostra d’Arte Italiana Moderna in Giappone nel 1928: il contributo di Ettore Viola

Martedì 26 marzo, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli, C.so Vittorio Emanuele II, 244 - Roma

Motoaki Ishii, La prima mostra d’Arte Italiana Moderna in Giappone nel 1928: il contributo di Ettore Viola

Locandina Conferenza Ishii

_____________

 

Motoaki IshiiLa prima mostra d’Arte Italiana Moderna in Giappone nel 1928: il contributo di Ettore Viola

Martedì 26 marzo, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli

• • •

 

Il nome di Ettore Viola (1984-1986) è legato alla celebre mostra d’arte giapponese tenutasi nel Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 1930. Nuovi documenti rivelano che egli non solo fu l’ideatore della mostra romana, ma che a lui si deve anche l’organizzazione, due anni prima (1928), della prima esposizione d’arte italiana moderna a Tokyo. La conferenza approfondisce tali vicende, evidenziando in particolare come l’idea personale di Viola di una mostra d’arte giapponese a Roma fu gradualmente fatta propria e modificata dalle autorità del tempo, fino alla sua stessa esclusione dal progetto e dall’evento.

Print Friendly