DARIOSH - Digital Achaemenid Royal Inscription Open Schema Hypertext · ISMEO
16922
single,single-portfolio_page,postid-16922,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

DARIOSH – Digital Achaemenid Royal Inscription Open Schema Hypertext

DARIOSH – Digital Achaemenid Royal Inscription Open Schema Hypertext

DARIOSH (Digital Achaemenid Royal Inscription Open Schema Hypertext) è un progetto di ricerca internazionale dedicato allo studio delle iscrizioni reali achemenidi (VI-IV secc. a.C.) in antico persiano, elamico e babilonese secondo una prospettiva interlinguistica. Il progetto è fondato sulla cooperazione italo-iraniana tra ISMEO (precedentemente lsIAO), Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” e Museo Nazionale d’Iran (Tehran), con la collaborazione di altre istituzioni tra cui l’Università della Tuscia di Viterbo, la Fondazione Parsa-Pasargade (Iran) e il Museo del Louvre di Parigi.

Scopo principale di DARIOSH è una nuova edizione dell’intero corpus iscrizionale achemenide, attualmente reperibile in pubblicazioni disomogenee tra loro (alcune risalenti a oltre un secolo fa), mentre centinaia di frammenti sono tuttora inediti e non classificati. A giugno 2016, DARIOSH ha catalogato tutte le iscrizioni in situ di Persepoli e i frammenti conservati nei depositi del Museo Nazionale d’Iran (Tehran), del Museo di Persepoli e del Louvre.

Particolare attenzione è rivolta alle caratteristiche dei supporti fisici delle iscrizioni e alla produzione di una nuova documentazione fotografica ad alta risoluzione. A partire dai dati raccolti è stata avviata la redazione di repertori paleografici e lessici delle singole lingue con corrispondenze interlinguistiche. Tutti gli esiti del Progetto saranno fruibili attraverso una piattaforma digitale che permetterà il continuo aggiornamento del corpus e la collaborazione degli studiosi. DARIOSH è infatti progettato come un sistema di ricerca interdisciplinare di cui potranno beneficiare epigrafisti, filologi, archeologi e storici del mondo antico.

 

DARIOSH è stato parzialmente finanziato nel quadro di tre Progetti di Rilevante Interesse Nazionale e ha prodotto numerosi studi di dettaglio sulle strategie di produzione testuale e di traduzione delle iscrizioni, oltre a due volumi nella serie DARIOSH Studies.

Direttore: Adriano V. Rossi (Università “L’Orientale”, Napoli); Ela Filippone (Università della Tuscia, Viterbo); Grazia Giovinazzo (“L’Orientale”); Gian Pietro Basello (“L’Orientale”)
Nazione: Italia
Periodo: –
dariosh01 small
Studio in loco delle iscrizioni DPd-g sul muro meridionale della terrazza di Persepoli (gennaio-febbraio 2008).
dariosh02 small
Realizzazione della nuova documentazione fotografica di tutti gli esemplari dell’iscrizione XPa sui passaggi della porta di Serse I a Persepoli (gennaio-febbraio 2008).
dariosh04 small
Dettaglio della parte destra della colonna II, righe 68-71, del testo antico-persiano dell’iscrizione maggiore di Bisotun, con il numero 25 (riga 69, al centro) parte di una formula di datazione (febbraio 2014).
dariosh03 small
Verifica dell’autenticità di un’iscrizione inedita nel deposito del Museo di Persepoli con la collaborazione di Hassan Rahsaz, restauratore ed esperto di materiali lapidei della Fondazione Parsa-Pasargade (novembre 2010).
dariosh05
Esempio di fruizione digitale di un testo con evidenziazione simultanea di una parola nelle varie modalità di visualizzazione (traslitterazione, trascrizione, analisi strutturale e morfologica).
dariosh06
Copertina del volume Persepolis and Its Settlements: Territorial System and Ideology in the Achaemenid State (DARIOSH Studies II) edito dall’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” nel 2012.
Print Friendly