Conferenze · ISMEO
16515
page,page-id-16515,page-template,page-template-blog-small-image,page-template-blog-small-image-php,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

_____________ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019 Bruno Genito, Jundi Shahpur e Ivan-e Kharkha. Tra fiumi e canali, gestione delle acque e valorizzazione  territoriale di due centri urbani di epoca sasanide. Giovedì 23 maggio, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli ...

ISMEO — Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l’Oriente è lieto di invitare la S.V. alla Conferenza del Prof. Oliver Jens Schmitt Presidente della Classe Filosofico-storica dell’Accademia delle Scienze Austriaca Post-imperial and post-totalitarian societies Saranno presenti: Prof. Roberto Antonelli, Presidente della Classe di Scienze Morali, Accademia Nazionale dei Lincei Prof. Adriano Rossi, Presidente di ISMEO, Socio linceo. ▼ SCARICA QUI L'INVITO...

_____________ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019 Laura Giuliano, Cercando la luce celata nella roccia. Il progetto indo-italiano di ricognizione nelle grotte brahmaniche dell’India occidentale Giovedì 9 maggio, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli La conferenza presenterà i risultati finora ottenuti nell’ambito del progetto sull’architettura rupestre brahmanica del Deccan occidentale, in corso presso il Museo della Civiltà in collaborazione con il Deccan College Post Graduate and Research Institute di Pune. In questi territori, a parte eccezioni come il sito di Elephanta, il famoso Kailāsanātha di Ellora e alcuni altri esempi, i numerosi templi-grotta hindu sono stati finora molto meno investigati rispetto agli ambienti rupestri buddhisti. Il progetto indo-italiano si propone di riempire il vuoto in questo ambito della ricerca. ...

_____________ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019 Cristina Tomassetti, Barbara E. Barich, Giulio Lucarini, Il deserto dipinto. Salvaguardia e restauro delle Grotte di Wadi Sura, Gilf el Kebir, Egitto Giovedì 11 aprile, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli La conferenza descrive il programma che la Missione Italiana a Farafra - Deserto Occidentale Egiziano, ha svolto tra il 2010 e il 2013 con interventi nelle grotte di Wadi Sura nel Gilf el Kebir, nel quadro del Programma di Cooperazione Italo-Egiziano per la creazione del “Gilf Kebir National Park”. Le grotte decorate di questa regione sono un prezioso documento del mondo simbolico dei gruppi umani che tra 6000 e 4000 a.C. si sono spostati tra Sahara e Valle del Nilo, svolgendo un ruolo chiave nello sviluppo delle prime società pastorali nordafricane....

_____________ Julien Cuny, The history and architecture of the Palace of Darius at Susa. A view from the Louvre Martedì 16 aprile, ore 10.30, Palazzo Corigliano, Nuova Sala Conferenze, II piano Piazza San Domenico Maggiore 12, Napoli The history of research about the Achaemenid Palace in Susa has been long and complex, since the first trenches opened by the British Loftus across the Apadana in 1851-1852, to the discovery of the glazed decoration by Dieulafoy in 1885-1886 and to the recognition of the southern “residential” complex by Mecquenem from 1908 on. The last French team led by Jean Perrot has made major discoveries to understand the functional layout of the complex before helping to restore the last visible remains. Nonetheless, in spite of the efforts made, many questions remain, a situation mainly due to the...

_____________ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019  Massimo Vidale, I tesori in clorite di Jiroft, una chiave per la scoperta dell’antica civiltà di Marhashi, Iran Giovedì 4 aprile, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli • • • Nel 2001, dopo dieci anni di siccità assoluta, il fiume Halil (Jiroft, Kerman, Iran sudorientale) entrò in una disastrosa piena, allagando l'intera valle e rompendo i suoi vecchi argini. Vennero così in luce le ricche necropoli di quella che oggi chiamiamo Civiltà dell'Halil Rud, sino ad allora totalmente sconosciuta. Oggi questa civiltà viene identificata con quella dell'antico paese di Marhashi, la polity dell'Altopiano Iranico più insistentemente citata dai testi cuneiformi sumerici ed akkadici - che si sta rivelando come una super-potenza dell'età del Bronzo tra quarto e terzo millennio a.C. I manufatti più elaborati...

_____________   Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019 Andrea Manzo e Luisa Sernicola, Da Beta Ghiorghis a Seglamen. La missione archeologica dell’Università di Napoli “L’Orientale” e ISMEO in Etiopia Giovedì 28 marzo, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli   • • •   Le indagini archeologiche della Missione Italiana nell’area di Aksum, in Etiopia settentrionale, sono in corso dal 1993. Obiettivo principale del progetto è quello di investigare le origini e lo sviluppo della cultura Aksumita e del “Regno di Aksum”, fioriti tra la fine del I millennio a.Cr. e la fine del I millennio d.Cr. e di indagare le dinamiche che portarono all’emergere di società complesse in questa regione almeno  a partire dalla fine del II millennio d.Cr. Le ricerche condotte tra il 1993 e il 2003 sulla collina di Bieta Giyorgis in...

_____________   Motoaki Ishii, La prima mostra d'Arte Italiana Moderna in Giappone nel 1928: il contributo di Ettore Viola Martedì 26 marzo, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli • • •   Il nome di Ettore Viola (1984-1986) è legato alla celebre mostra d'arte giapponese tenutasi nel Palazzo delle Esposizioni di Roma nel 1930. Nuovi documenti rivelano che egli non solo fu l’ideatore della mostra romana, ma che a lui si deve anche l’organizzazione, due anni prima (1928), della prima esposizione d'arte italiana moderna a Tokyo. La conferenza approfondisce tali vicende, evidenziando in particolare come l'idea personale di Viola di una mostra d'arte giapponese a Roma fu gradualmente fatta propria e modificata dalle autorità del tempo, fino alla sua stessa esclusione dal progetto e dall’evento. ...

_____________ Missioni Archeologiche e Progetti di Ricerca – Ciclo di Conferenze 2019 Francesco Genchi e Alfredo Coppa, Pratiche funerarie e alleanza tribale nell’Età del Ferro della Penisola Arabica: le tombe collettive di Daba (Penisola di Musandam, Sultanato dell’Oman) Giovedì 21 marzo, ore 16.30, Palazzo Baleani, Sala Spinelli • • •   Le ricerche nel complesso funerario di Daba (Musandam, Oman) aprono nuove prospettive sulla complessità sociale della penisola arabica nell’Età del Ferro e offrono nuovi strumenti di comprensione della società tribale a struttura egualitaria che inserì l’Arabia orientale, e la penisola dell’Oman in particolare, nei circuiti di inter-scambio economico e non solo, nel medio oriente. ...

_____________ Shobhana Radhakrishna, Transformational Leadership of Mahatma Gandhi and its Relevance in the Contemporary World Venerdì 8 marzo, ore 16.00, Palazzo Baleani, Sala Spinelli • • • Il Mahatma Gandhi costituisce una figura di grande fascino e di forte influenza sulla civiltà occidentale oltre all’importanza che egli esercitò sulla storia indiana del secolo scorso. Gandhi fu, allo stesso tempo, un uomo d’azione e di intensa spiritualità. La novità del suo insegnamento e della sua guida, radicate nella tradizione culturale dell’India, sono rappresentate dai nuovi strumenti da lui concepiti per opporsi all’ingiustizia: non più un confronto di forze tra contendenti, ma la rinuncia alla violenza e il potere dell’amore, intesi a superare l’ostilità e l’oppressione, poiché egli credeva che in ogni  uomo è presente il principio del bene. La Conferenza presso l’ISMEO, che conclude quelle già...